Universo nipoti

Hubert Reeves, Baldini & Castoldi editore, 2016

“I nonni sono diventati dei punti di riferimento importanti, considerato il tempo sempre più lungo che trascorrono in compagnia dei loro nipoti.

Io ne ho otto. È a loro che dedico questo libro. Nello scriverlo, mi sono reso conto del valore simbolico che potevo dargli: quello di un testamento spirituale.

Il libro è nato dalle conversazioni con una delle mie nipoti durante alcune serate estive. Il nostro dialogo avviene sotto il cielo stellato. La contemplazione della volta celeste e la percezione della nostra presenza in mezzo agli astri suscitano un desiderio condiviso di saperne di più su questo misterioso cosmo in cui viviamo. Parleremo di scienza, ma senza dimenticare la poesia.”

Hubert Reeves è un astrofisico canadese, direttore di ricerca del Centro Nazionale della Ricerca Scientifica francese e consigliere della NASA. Eppure, anche a lui l’Universo appare pieno di mistero e di poesia. Con mano lieve, delicatezza e senso dell’umorismo, accompagna la sua nipotina e i lettori nell’osservazione del Cosmo raccontando, con parole semplici, gli interrogativi che da sempre gli umani si sono posti e le risposte che oggi la scienza può dare, spostando un po’ più in là i confini del mistero.

“Grazie alla scienza, e in particolare all’astronomia, oggi siamo in grado di comprendere molte cose. Ma tantissime domande rimangono senza risposte. Diversi enigmi non hanno trovato soluzione. Voglio fartene partecipe perché tu non abbia l’impressione che sappiamo tutto. Il nostro Universo resta ancora profondamente misterioso. Mettiti comoda sulla tua sdraio e chiudi gli occhi…”

Di questo delizioso libro, alcune pagine di anteprima su Google libri