Qui trovate le mie osservazioni su alcuni libri che ho amato e che vi consiglio. Oggi esistono tanti bei libri divulgativi di scienza specialmente se, oltre che in italiano, si può leggere in inglese. I libri che vi consiglio mi hanno fatto battere il cuore, oppure li ho scelti perché avevano un andamento poetico, o tenero, o teneramente divertente.

Cosmicomic 300

di Amedeo Balbi e Rossano Piccioni
Codice Edizioni

1964 Due radioastronomi stanno lavorando su un tetto. C’è qualcosa che non funziona nelle telecomunicazioni radio. C’è un rumore, un disturbo che non riescono ad eliminare. Da dove proviene? Qual è la fonte del rumore? Vanno avanti per tentativi. Puntano la loro potente antenna in una direzione, poi in un’altra, poi in un’altra ancora. Macché, il rumore è dappertutto, sembra provenire da qualsiasi luogo dello spazio. “Qui c’è qualcosa di poco chiaro”, dice Penzias a Wilson.

Così, per caso, inizia un’avventura che si rivelerà determinante per comprendere le origini dell’Universo. Sullo sfondo, appaiono i maggiori scienziati e fisici del tempo, con le loro teorie contrapposte basate su evidenze e calcoli. C’è Einstein, che non credeva che l’Universo potesse avere avuto un inizio; c’è Hoyle che trovava l’ idea di un inizio talmente assurda da coniare, per ridicolizzarla, l’espressione Big Bang.

Ma nella scienza, come in un giallo, non bastano calcoli e congetture: occorrono prove. E quello strano rumore, che non dava pace a Penzias e Wilson, non era causato dalle cacche di piccione sull’antenna…


Iscriviti alla Newsletter

Ti informeremo quando è disponibile una nuova favola cosmica o un nuovo suggerimento di lettura o un evento pubblico.

Cliccare qua.